Voci “aggiunte” dai fornitori nella bolletta della luce

Voci “aggiunte” dai fornitori nella bolletta della luce

Nell’articolo dedicato alle indagini sulle voci nascoste nella bolletta (vedi qui “Voci nascoste nella bolletta … una bella fregatura !!!”), siamo andati ad esaminare quali sono le voci invisibili, presenti nelle macro voci della bolletta attuale (vedi qui “Bolletta 2.0 … si stava meglio quando si stava peggio”), che vengono generalmente chiamate “voci passanti”.
Esistono invece, tutta una serie di voci, più o meno legali, che i fornitori invece “aggiungono” liberamente nel contratto di fornitura, per aumentare i propri guadagni.

Queste voci “aggiunte”, sono scritte in caratteri minuscoli ed illeggibili e fanno parte, generalmente, delle Condizioni Generali di Fornitura, oppure le troviamo nelle Condizioni Tecniche Economiche (foglietto volante dove generalmente è scritto quanto dobbiamo pagare).

Chiaramente, pochissime persone si prendono la briga di andare a leggere cosa sia scritto, e qualora lo facessero, sarebbe quasi impossibile, per una persona non competente, scoprire il raggiro !!!

Inoltre, per rendere il tutto ancora più difficile, spesso si utilizzano contratti stampati su carte trasparenti e chiare !!!

E la legge, cosa dice in merito ???

Il legislatore, in linea generale, fa riferimento alla Legge sulla Concorrenza, richiamando il principio della Corretta Condotta Commerciale, ed infligge, saltuariamente, tramite l’Antitrust, delle multe alle società scorrette, quando questo principio non viene rispettato.

Questo è quello che accade in linea generale, ma si potrebbe fare molto di più, se ci fosse realmente l’intenzione politica di difendere realmente il cittadino e soprattutto le imprese.

A cosa mi riferisco ???

Scendiamo un po’ più nel dettaglio della bolletta.

Come abbiamo già accennato nell’articolo delle “voci passanti” (vedi qui “Voci nascoste nella bolletta … una bella fregatura !!!”), all’interno di una bolletta ci sono tante macro voci, una di queste è il famoso Dispacciamento.

Il Dispacciamento è un costo che noi paghiamo all’interno della bolletta dell’energia elettrica e serve a mantenere l’equilibrio tra la quantità di energia elettrica prodotta e la quantità di energia elettrica richiesta da parte di famiglie ed imprese, istante per istante.

Nello specifico, il Dispacciamento è composto da costi fissi e variabili, che sono fissati dall’Autorità (AEEGSI) e vengono aggiornati trimestralmente.

Ma, tutta la questione si aggira intorno allo SBILANCIAMENTO, che è un costo variabile all’interno del Dispacciamento.

Infatti, a differenza degli altri costi che sono previsti per legge, per lo SBILANCIAMENTO, l’Autorità lascia piena libertà al fornitore di decidere il costo di questo servizio, consigliando solo di tenerlo a zero !!!

Di fatto, moltissimi fornitori, approfittando di questo “vuoto legislativo” più o meno voluto, aggiungono un costo allo SBILANCIAMENTO (più o meno grande a seconda dell’onestà del fornitore), falsificando così il valore reale dell’offerta proposta !!!

Ma non finisce qui !!!

Inoltre, sempre l’Autorità, in merito al Dispacciamento, non obbliga i fornitori a rispettare il numero dei costi fissi e variabili, lasciando a loro la possibilità di aggiungere anche nuove voci in bolletta, falsificando ulteriormente il valore reale dell’offerta !!! (per maggiori dettagli ed approfondimenti vedi qui “Il Dispacciamento e lo Sbilanciamento”)

No comment.

Lascio a TE, ogni considerazione del caso ……….. !!!

Pertanto, se hai dei dubbi sul tuo attuale fornitore o vuoi comunque controllare l’offerta che hai sottoscritto, inviaci i tuoi dati e sarai contattato successivamente da un nostro esperto.

Il sevizio di controllo è gratuito.

ARTICOLI IN EVIDENZA



CONTATTI

Compila il form per richiedere informazioni

Dichiaro di aver letto e di esprimere il consenso al trattamento dei dati personali secondo la nostra Privacy Policy